Isasso

Distretto turistico del Gran Sasso

Logo, naming, pay off,  grafica

Isasso non vuole essere un nome qualunque, ma  un nome proprio di persona,  buffo , semplice , ibrido tra Isacco e Gran Sasso, un gioco di parole  capace di far sorridere.
Ed ecco che da un  logo nasce un vero e proprio personaggio, una sorta di mascotte amichevole che ci strizza l’occhio confidenzialmente. 
E’ questa l’idea  che ho  cercato di esprimere,  quella di ospitalità. la grande roccia, che rappresenta simbolicamente l’idea di forza,  diviene il cappello di un volto che sorride, un volto gentile.

il turista del terzo millenio, il cosìdetto turista-viaggiatore, non è un semplice “consumatore” che vive passivamente ciò che gli viene proposto, ma un generatore di valore,  protagonista di un processo di valorizzazione territoriale e culturale.

Un altro aspetto che ho cercato di valorizzare in questo progetto è la poliedricità dell’Abruzzo,  un luogo che non è fatto solo di  parchi, montagne e mare, ma anche,  e sporatutto,  di cultura, termalismo e benessere, tradizione e folklore, archeologia,  artigianato, sport, enogastronomia e  poesia.   l’Abruzzo è molto più di quanto si possa immaginare, ed è questa la convinzione che mi ha portata a scegliere il pay-off del progetto, “ più di quanto immagini”, facilmente traducibile in inglese con “more than you imagine”.

Isasso

Concorso di idee

Regione Abruzzo

Novembre 2015